[Il 26 luglio 1946 la terza Sottocommissione della Commissione per la Costituzione, nella sua prima riunione discute in via generale gli argomenti di sua competenza per una organizzazione dei lavori. Vengono qui riportate solo le parti relative all'articolo in esame; si rimanda alle appendici per il testo completo della seduta.]

Colitto. [...] In merito alla proprietÓ, rileva che non v'Ŕ dubbio che la Costituzione debba occuparsi del diritto di proprietÓ inteso come potere privato di libero godimento dei beni. Tale diritto Ŕ per lo pi¨ accompagnato dal diritto all'indennizzo nel caso che lo Stato debba, per necessitÓ o pubblica utilitÓ, ricorrere ad espropriazioni di beni privati. A tal proposito la Sottocommissione esaminerÓ fino a qual punto debba ritenersi che la proprietÓ continui ad essere il tradizionale diritto sacro ed inviolabile o abbia anche una funzione di natura sociale.

 

PrecedenteSuccessiva

Home

 

 

A cura di Fabrizio Calzaretti