Testo coordinato dal Comitato di redazione prima della votazione finale in Assemblea e distribuito ai Deputati il 20 dicembre 1947:

Art. 42.

La proprietÓ Ŕ pubblica o privata. I beni economici appartengono allo Stato, ad enti o a privati.

La proprietÓ privata Ŕ riconosciuta e garantita dalla legge, che ne determina i modi di acquisto, di godimento e i limiti allo scopo di assicurarne la funzione sociale e di renderla accessibile a tutti.

La proprietÓ privata pu˛ essere, nei casi preveduti dalla legge, e salvo indennizzo, espropriata per motivi d'interesse generale.

La legge stabilisce le norme ed i limiti della successione legittima e testamentaria e i diritti dello Stato sull'ereditÓ.

 

PrecedenteSuccessiva

Home

 

 

A cura di Fabrizio Calzaretti