[Il 5 settembre 1946 la seconda Sottocommissione della Commissione per la Costituzione prosegue la discussione generale sull'organizzazione costituzionale dello Stato. Vengono qui riportate solo le parti relative all'articolo in esame, mentre si rimanda alle appendici per il testo completo della seduta.]

La Rocca. [...] Afferma che egli Ŕ favorevole al sistema parlamentare. Senza esaminare la questione dei rapporti fra i poteri, di cui si discuterÓ in un secondo tempo, rileva come nel sistema parlamentare debba essere riconosciuto il principio che nella Repubblica italiana, unitaria, indivisibile, democratica, la radice della sovranitÓ sta esclusivamente nel popolo, da cui emana ogni potere. Lo Stato si deve organizzare in modo che la sovranitÓ sia esercitata con i poteri legislativo, esecutivo e giudiziario, i quali, provenendo dalla stessa unica fonte, non siano separati e tanto meno opposti, ma ripartiti in modo razionale tra gli organi chiamati ad attuare la volontÓ popolare, unica fonte della sovranitÓ e del potere.

 

PrecedenteSuccessiva

Home

 

 

A cura di Fabrizio Calzaretti